Informativa cookies su questo sito web - Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente. Visitando i contenuti del sito senza modificare le impostazioni dei cookies, si acconsente automaticamente al loro utilizzo.
Chiamaci:+39-02-9475-2410, Monday-Friday 9:00 -18:00
Richiesta di informazioni 
W
Telefono
W
Grazie per la richiesta

La richiamiamo noi tra pochi minuti.

ValutaEuro
LinguaEnglish
Paese di spedizioneAustria
LBMA Associate
Menu
Grafici
Cerca
Pagina inizialeMonete d'oroComprare Sterline d'oro
Sterlina d’oro

Sterlina d’oro

La Sterlina d'oro, famosa in tutto il mondo come 'Sovereign' (sovrana), è una delle monete d'oro da investimento più prestigiose del mondo. La Sterlina britannica viene coniata da due secoli, è una moneta d'oro molto amata e ai fini dell'investimento in oro fisico è affidabile in tempi di cambiamenti.

Con i loro 22 carati d’oro le Sterline sono il prodotto d'oro da investimento di punta della Royal Mint e grazie al fatto che godono di corso legale, nel Regno Unito sono esenti dalla Capital Gains Tax: l’imposta sulla plusvalenza. Come prodotti d'oro fisico da investimento le Sterline sono anche esenti IVA e vengono prodotte secondo i più alti standard; rappresentano quindi una valida aggiunta a qualsiasi portafoglio di investimenti. Siamo orgogliosi di essere distributori autorizzati di The Royal Mint.

Peso fino
Serie
Paese
Introdotto da
Zecca
Nome ↑
Senza Filtri

Comprare Sterline d’oro

La Sterlina d’oro è senza dubbio la moneta d'oro da investimento più famosa del mondo. È talmente bella e ricca di storia, che con il suo design supremo e la maestria artigiana che la caratterizza è giustamente considerata la moneta ammiraglia della Royal Mint; da molti è addirittura sinonimo della Gran Bretagna stessa. Carica di storia ed emozione, la sovrana d'oro è una scelta prioritaria per gli investitori e i collezionisti di monete.

Quanto vale una Sterlina d’oro?

È importante notare che il valore di facciata impresso sulle monete non è il valore reale; nel clima economico dei nostri giorni le Sterline d’oro valgono molto di più, ecco perché l’investimento in oro fisico è un buon investimento. Sicuramente il prezzo che verrà pagato per l’acquisto di una Sterlina d’oro sarà il valore del contenuto d’oro, non il valore nominale della moneta. Anche lo stato di conservazione della moneta è molto importante per la vendita. Per esempio una Sterlina d’oro potrebbe valere molto meno se in precedenza fosse stata usata come gioielleria. Nel prossimo paragrafo scoprirete come calcolare il prezzo di una Sterlina d’oro.

Prezzo delle Sterline d’oro

Il prezzo della Sterlina d’oro dipende dall’attuale prezzo spot dell’orosul mercato a pronti e dalla dimensione della moneta di una Sterlina. Spesso una Sterlina d'oro vale più del doppio rispetto ad una Mezza Sterlina d’oro. Noi di coininvest.com ci occupiamo anche di comprare Sterline d’oro a prezzi di mercato competitivi con il servizio Compro Oro, quindi se vuoi liquidare il tuo investimento e trasformarlo in denaro, contatta senza impegno i nostri gentilissimi colleghi dell’assistenza clienti, ti offriremo una valutazione e confermeremo la nostra offerta via e-mail.

Descrizione della Sterlina d’oro

La Sterlina d’oro ha uno spessore di 1,52 mm ed ha un diametro di 22,05 mm. Sul lato dritto delle Sterline d’oro moderne troviamo i ritratti della testa dei monarchi britannici Giorgio III, Giorgio IV (2 versioni),Guglielmo IV, Vittoria (4 versioni),Edoardo VII, e Giorgio V (due versioni). Le monete recano varie iscrizioni. Una caratteristica interessante è che i monarchi consecutivi mostrano i profili opposti l’uno all’altro. La nuova Sterlina d’oro Elisabetta II riporta il quinto ritratto di sua Maestà con l’inscrizione "ELIZABETH II DEI GRA REGINA FID DEF", che significa: "Elizabeth II, by the Grace of God, Queen-Defender of the Faith" (Elisabetta II, per grazia di Dio, Regina-Difensore della Fede). Frasi e lettere sono regolarmente usate nel conio delle monete a partire dal 16. secolo. Il famoso scultore e incisore italiano Benedetto Pistrucci, impressionato e ispirato dai marmi del Partenone al British Museum, accolse l’incarico di creare un cameo di diaspro raffigurante San Giorgio, patrono d'Inghilterra, che si sarebbe rivelato un disegno perfetto e originale per il rovescio della nuova moneta d'oro, quello usato più comunemente per le Sterline d’oro da investimento. L'immagine di San Giorgio che uccide il drago è ancora in uso sulle Sterline d'oro inglesi, seppur in poche varianti minori. Per il rovescio sono stati utilizzati altri disegni anche durante il regno di Re Guglielmo IV, della regina Vittoria (Testa giovane 1838-1887 e Testa velata 1893-1901),di re Giorgio IV (1911-1932)e della regina Elisabetta II; il più comune è lo stemma incoronato; la data di emissione appare sul rovescio. Le Sterline d’oro da investimento hanno il bordo a grana zigrinata su entrambi i lati.

Sterlina d’oro: una moneta d'oro da investimento di valore

La Sovrana è senza dubbio la moneta d'oro più famosa del mondo, bella e ricca di storia, frutto di maestria artigiana e design supremo. È giustamente considerata la moneta ammiraglia della Royal Mint, e per la maggior parte delle persone è sinonimo della Gran Bretagna stessa. Carica di storia ed emozione, la sterlina d'oro è una scelta prioritaria per investitori e collezionisti di monete. La Sterlina d’oro è nata nel 1489 durante il regno di Enrico VII e nella sua prima versione è stata coniata fino al 1604. Il nome 'Sterlina' (in inglese Sovereign, Sovrana) è stato poi ripreso nel 1816 con il Great Recoinage di Giorgio III. La British Royal Mint ha ricominciato a produrre le sterline moderne nel 1817 con valore nominale di una Sterlina, appunto (in inglese Pound),che era l’unità di riferimento già da secoli. Ancora oggi il valore di facciata della moneta è proprio la Sterlina, anche se il suo valore di mercato è del tutto diverso; le Sterline d’oro dell’età moderna erano in circolazione da 114 anni, quando la Gran Bretagna abbandonò il Gold Standard, e la loro produzione si fermò temporaneamente per qualche anno dopo la prima guerra mondiale.
Il contenuto d'oro della Sterlina è stato fissato dal Coin Act del 1816 a 0,235420 once troy di oro puro (7,322381 gr) ed il valore è rimasto invariato fino ai giorni nostri: le Sterline dei giorni nostri vengono coniate con la stessa corona in lega d'oro da 22 carati (916,67/1000, 91⅔%),esattamente come le prime sterline moderne del 1817, per rendere le monete d’oro con corso legale più durature nel tempo, in modo che possano resistere a graffi e ammaccature.
È sorprendente pensare che al tempo le Sterline venivano coniate a milioni in tutti e cinque i continenti, parte dei quali appartenevano all'Impero britannico: nel Regno Unito, dal 1817 al 1917, nel 1925, e dal 1957 in poi, oltre che in tre stabilimenti in Australia, in India, Canada e Sud Africa. Le sterline coniate fuori suolo britannico portavano tutte i rispettivi marchi di zecca. Queste monete d'oro uniche hanno viaggiato lungo i quattro angoli della Terra rappresentando il grande potere dell'Impero Britannico nel commercio e negli scambi. Le nuove sterline d’oro sono state coniate come monete commemorative in occasione dell'incoronazione della regina Vittoria, ma nel 1957 la Royal Mint ha continuato ad emettere la moneta, questa volta rigorosamente per soli investitori e collezionisti. La solida fede alla tradizione della magnifica Sterlina d’oro, insieme alla sua lunga storia e alla sua popolarità in tutto il mondo, rende questa moneta una scelta perfetta per gli investitori che sono alla ricerca di una moneta con valore numismatico, estetico e storico.

La produzione delle Sterline d’oro

La Sterlina d'oro da investimento della sovrana Elisabetta viene prodotta dalla Royal Mint dal 1957. Dal 2009 la Royal Mint opera come azienda privata, si chiama The Royal Mint Ltd e detiene un contratto esclusivo con la tesoreria di sua maestà la regina per fornire tutto il conio del Regno Unito. Oggi le sterline d’oro vengono coniate presso la Royal Mint a Llantrisant, Rhondda Cynon Taff in Galles. La Royal Mint utilizza la tecnologia di conio più avanzata e progredita per poter assicurare la qualità delle proprie monete. Nel caso delle Sterline d’oro comunque, l’elemento più importante è l’uniformità. Ogni moneta è fatta di oro 22 carati e pesa 7,9880 grammi. La precisione dei quattro decimali è specificata dalla legge e anche l’accuratezza dell’incisione è importante e così come per tutti i moderni metodi di produzione, gli strumenti utilizzati dagli incisori che creano i disegni non sono praticamente cambiati dai tempi del Great Recoinage. Le Sterline d’oro sono state prodotte in grandi quantità fino alla prima Guerra Mondiale, momento in cui il Regno Unito uscì dal Gold Standard. Nel 1817 vennero coniate 3.235.239 Sterline d’oro Giorgio III, mentre nel 1818 ne vennero prodotte soltanto 2.347.230. Oggi questa versione viene venduta tra £550 e £2000 a seconda delle condizioni della moneta. Nella maggior parte dei casi sul mercato sono presenti Sterline a sufficienza, questo da quando The Royal Mint mantiene una politica di elevata conio. Tuttavia ci sono sempre date speciali, disegni e anche marchi di zecca che possono essere estremamente rari o da collezione, come in certi casi di monete australiane.

Assicurazione di qualità The Royal Mint

La contraffazione non è una novità per le Sterline d’oro. Dai tempi della regina Vittoria, il "mercato" aveva preso proporzioni talmente grandi che la Regina aveva ordinato il ri-conio delle Sterline ogni 15 anni, in modo che le monete potessero essere controllate. Oggi la Royal Mint prende molto sul serio la contraffazione e la frode, e tutte le Sterline vengono coniate seguendo specifiche precise su progettazione, dimensioni e peso come definito dalla normativa. Le dimensioni ridotte e il design finemente dettagliato della moneta la rende incredibilmente difficile da falsificare e le monete contraffatte possono essere facilmente identificate dagli operatori del settore. Che si creda o no, molti esperti giurano di poter identificare le Sterline autentiche anche solo ascoltando il particolare suono (simile ad un "drin") che le monete emettono quando cadono su un piano o sul pavimento.