Chiamaci:+39-02-9475-2410, Monday-Friday 9:00 -18:00
Richiesta di informazioni 
W
Telefono
W
Grazie per la richiesta

La richiamiamo noi tra pochi minuti.

ValutaEuro
LinguaItaliano
Paese di spedizioneGermania
Menu
Cerca
Pagina inizialeIl prezzo dell'argento
Prezzo dell'Oro 1.123,37 € -2,10 € (-0.19%)
Prezzo dell'Argento 15,30 € -0,04 € (-0.25%)
Prezzo del Platino 846,56 € -0,68 € (-0.08%)
Prezzo del Palladio 689,07 € 0,34 € (0.05%)
Ultimo Aggiornamento: Tue, 23 May 2017 05:06:01 +0000
Caricamento...

Prezzo dell‘argento: la Fiducia è appropriata

Chiunque analizzi un grafico sull'andamento del prezzo dell’argento negli ultimi 10 anni, può constatare al primo sguardo due dati di fatto:

1. L‘Argento offre agli investitori che cercano rendimento, enormi possibilità di guadagno.
2. L’evoluzione è caratterizzata nel suo corso da battute d'arresto a volte drastiche.

Come si spiega questo andamento generale? Quali sono i fattori decisivi che influiscono sul prezzo dell’argento? Che tipo di manipolazioni e speculazioni avvengono?

Moneta Legale - Fiction vs Realtà

Il prezzo dell’Argento crescente in Euro e soprattutto in Dollari Statunitensi è dovuto in primo luogo ad un fatto semplice e noto: la fornitura d’oro negli Stati Uniti e nella Zona Euro si sta espandendo. Gli Europei, a differenza degli Americani, hanno la magra consolazione di conoscere con precisione l’espansione monetaria. Dal Gennaio 2000 fino al Gennaio 2012 l’intera quantità di denaro della Banca Centrale Europea salì da 4.715 Miliardi a 9.759 Miliardi di Euro: una crescita del 106%. Nel 2006 negli Stati Uniti la comunicazione riguardante la quantità di denaro venne manipolata e da allora non esistono dati ufficiali. Con l’aumento della disponibilità di denaro e una crescita economica che non tiene lo stesso passo, il valore di quella valuta inevitabilmente decresce.
Domanda: Come si può misurare con precisione la valuta di riserva, quando il dollaro degli Stati Uniti e le altre principali valute, come l'Euro, lo Yen e ls Sterlina inglese soffrono dello stesso sviluppo?

Risposta: L’Oro e l’Argento sono due metalli preziosi, utilizzati da migliaia di anni per riflettere il valore dei beni. Al contrario della cosiddetta moneta Fiat a corso legale (che può essere moltiplicata a piacere e il cui valore attuale può essere espresso solo con un’altra moneta a corso legale);la quantità di metalli preziosi disponibili in un determinato momento è limitata ad un preciso Massimale.
L’andamento del prezzo dell’oro e dell’argento sostanzialmente quindi non è altro che la svalutazione della valuta.


Utilizzo industriale dell’argento

La questione rimane sul perché l’andamento del prezzo dell’argento è così discontinuo. Uno dei fattori è l’importanza che ricopre l’argento dal punto di vista industriale come metallo prezioso. All’inizio della crisi finanziaria tra il 2007 e il 2008, tutte le maggiori economie (ad eccezione della Cina) scivolarono in una recessione che influenzò il prezzo dell’argento in modo significativo perché mancava la domanda economica. Tuttavia, il ribasso del prezzo dell’argento (da circa 20 dollari a sotto i 10 dollari nel 2008) non si spiega solo per la mancanza di domanda industriale. L’argento è ed è sempre stato un importante oggetto di speculazione e manipolazione per cui il profitto si genera sia dall’aumento che dalla caduta dei prezzi.

La speculazione sull’argento degli anni '70

Oggi prezzo dell’Argento si trova sotto il valore massimo nominale del 1980. Negli anni ’70 i fratelli Nelson Bunker Hunt e William Herbert Hunt avevano portato all’aumento il prezzo dell’argento con l’acquisto di un’enorme quantità di metalli preziosi e di contratti sull’argento, nel tentativo di monopolizzare il mercato dell’argento. Solo nel 1979 il prezzo dell’argento al grammo passò da 0.193 Dollari a 1.566 Dollari, rispettivamente da 6 Dollari all’ Oncia a 48.70 Dollari all’ Oncia: una crescita dell’ 812%. Il 27 marzo del 1980 – che passò alla storia come "Silver Thursday”(Giovedí d‘Argento) – finalmente l’enorme bolla speculativa progettata dai fratelli Hunt scoppiò.

Manipolazione della Speculazione oggi

Questo esempio storico di speculazione viene riportato spesso per screditare e rendere ingiustificato l’andamento dei prezzi dell’Argento degli ultimi anni. Oggi i rapporti si sono esattamente invertiti. Non l’aumento dei prezzi, ma piuttosto il regolare e costante calo dei prezzi sono il risultato di speculazioni da cui poi derivano manipolazioni nascoste. Si chiama ‘vendita allo scoperto’, meglio conosciuta come "naked short selling" ,ossia vendita di beni non direttamente posseduti da chi vende: l’argento viene venduto in forma di contratti che non possiedono alcun controvalore. Dietro si nasconde l’intento, di spingere il prezzo dell’argento a salire per poi convertire le vendite (virtuali) in reali Riscatti e approfittare della differenza di prezzo. Questo funziona però soltanto se non è presente – come al momento attuale – una controtendenza potente che possa compensare le vendite allo scoperto. In altre parole: i venditori che utilizzano questa tecnica si sono seduti sul cavallo sbagliato, ossia su un prezzo dell’argento discendente. Le capacità di manipolazione tendono a provocare dei reset, ma non hanno più la capacità di stravolgere l’intera tendenza.
Venditori allo scoperto tra parentesi

In prima linea il biasimo delle vendite allo scoperto va alle banche americane, che con le loro posizioni corte e scoperte hanno creato un pericolo per la propria esistenza. Che siano poi coperte o scoperte, le posizioni corte vanno ricoperte, riacquistate. Sono un danno per le Banche. Per chi investe in argento a lungo termine rappresentano un buon motivo, di sfruttare la diminuzione dei prezzi per fare acquisti e guardare al fututo con tranquillità.

Informativa cookies su questo sito web - Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente. Visitando i contenuti del sito senza modificare le impostazioni dei cookies, si acconsente automaticamente al loro utilizzo.