Chiamaci:+39-02-9475-2410, Lunedì-Venerdì 9:00 -18:00
Richiesta di informazioni 
W
Telefono
W
Grazie per la richiesta

La richiamiamo noi tra pochi minuti.

ValutaDollaro
LinguaEnglish
Paese di spedizioneAndorra
LBMA Associate
Menù
Grafici
Cerca
Pagina inizialeMonete d'oroAcquista Ducati d'oro
Ducati austriaci d'oro

Ducati austriaci d'oro

I Ducati austriaci d'oro sono tra le monete da investimento più pure nel loro genere, si tratta infatti di monete che hanno già circolato o di nuovi coni di monete commemorative. I ducati d'oro si distinguono per le loro dimensioni più grandi rispetto alla media e per gli investitori sono interessanti per varie ragioni: la loro purezza è particolarmente elevata per una moneta che è stata in circolazione (98,60%),mentre le riproduzioni emesse dall’Austrian Mint di Vienna sono state coniate in base dimensioni e date originali - privilegio unico di queste monete. Le monete della Nuova Edizione portano la data '1915' in onore di Francesco Giuseppe I d'Austria e celebrano la continuazione dell’attività della zecca dopo la prima guerra mondiale. Su coininvest.com abbiamo anche i Ducati storici olandesi!

Peso fino
Serie
Paese
Zecca
Nome ↑
Senza Filtri

Monete d'oro Ducato: bullion austriaci con una ricca storia

Il Ducato austriaco è una delle migliori monete bullion d'oro al mondo. Ricca di storia e tradizione, queste monete d'oro sono molto popolari tra i collezionisti, ma anche tra gli investitori.

Comprare monete Ducato

È possibile comprare Ducati dal negozio online CoinInvest a prezzi altamente competitivi. Per acquistare è sufficiente fare clic sulla moneta di vostra scelta dalla selezione di cui sopra per accedere alla pagina di descrizione del prodotto, quindi aggiungere al carrello evidenziato dalla striscia arancione nella tabella dei prezzi a volume.

La Storia 

I Ducati d’oro sono registrati per la prima volta come emessi dal Regno d'Austria nel 1612, anche se probabilmente sono affiorati molto prima. Sono coniati con oro puro 0,986 (23,75 carati), il che li rende tra le monete d'oro più pure ad essere state emesse prima della fine del XX secolo. Durante il 1400, i commercianti internazionali in Europa occidentale si spostarono dal Fiorino al Ducato come valuta e unità di conto preferita. Il Ducato era una moneta d'oro o d'argento usata a fini commerciali in Europa dal medioevo fino al XX secolo. Le riforme monetarie del Sacro Romano Imperatore Massimiliano iniziarono la coniazione dei Ducati d'oro in Austria già nel 1511. Intorno al 1913, il Ducato d'oro valeva l'equivalente di nove scellini e quattro penny. L'Austria continuò a colpire i ducati per la circolazione fino al 1914, durante gli ultimi anni del regno di Francesco Giuseppe I, e poco prima dell'inizio della prima guerra mondiale. Le monete d'oro Ducato datate 1915 sono ancora prodotte dalla zecca austriaca come riconi ufficiali. Francesco Giuseppe I (18 agosto 1830 - 21 novembre 1916) fu imperatore d'Austria e re apostolico d'Ungheria dal dicembre 1848, dopo l'abdicazione dell'imperatore Ferdinando come parte del piano del principe Felix zu Schwarzenberg per porre fine alle rivoluzioni in Austria e fino alla sua morte nel 1916. Francesco Giuseppe fu turbato dal nazionalismo durante tutto il suo regno e subì personalmente le tragedie dell'esecuzione del fratello Massimiliano, il suicidio del figlio il principe ereditario Rodolfo nel 1889, e l'assassinio della moglie, l'imperatrice Elisabetta nel 1898. Il 28 giugno 1914, l'assassinio dell'erede presuntuoso al trono austro-ungarico, suo nipote arciduca Francesco Ferdinando, dalle mani del nazionalista serbo Gavrilo Princip, portò alla dichiarazione di guerra dell'Austria-Ungheria contro il Regno di Serbia (uno degli alleati della Russia), attivando una serie di alleanze che portarono alla Prima guerra mondiale. Una rarissima emissione d'oro fu decretata il 21 luglio 1766 dopo la morte di Francesco I. Mantenendo fede alla tradizione, la sua vedova, Maria Teresa, decise che sarebbero state emesse monete con il ritratto di Francesco I e la data della sua morte. I marchi alfabetici delle zecche dovevano essere usati per indicare l'anno effettivo di emissione, con A per il 1766. Le monete postume furono emesse in modo erratico.

Descrizione 

I Ducati d’oro hanno ereditato il loro design e aspetto dalle monete d'oro medievali d'Europa, in quanto sono piuttosto sottili rispetto alle moderne monete d'oro, ma di grandi dimensioni. Contengono il 98,6% di oro puro, in lega con argento. Sul dritto troviamo un ritratto dell'imperatore d'Austria, l'ultimo dei quali è Francesco Giuseppe I. Ci sono versioni con un ritratto più giovane, ma la versione adulta è sulle ultime monete, compresa l'emissione del 1915. L'imperatore è ritratto rivolto a destra, con i baffi spessi e con una corona d’alloro sul capo. Sono incise le parole FRANC IOS I D I D G AUSTRIAE IMPERATOR. Sul rovescio vediamo le braccia dell'Austria sovrapposte su un'aquila imperiale a due teste coronata. Lo stemma dell'Austria-Ungheria era il simbolo del paese durante la sua esistenza dal 1867 al 1918, quando l'impero crollò in seguito alla sconfitta della Prima Guerra Mondiale. L'aquila bicipite o aquila imperiale era originariamente un simbolo del Sacro Romano Impero. Sopra l'aquila si trova la corona imperiale indossata dal Sacro Romano Imperatore di Casa d'Asburgo, diventando la corona d'Austria dopo la dissoluzione del Sacro Romano Impero. L'aquila imperiale tiene in cima alle sue teste la Regalia imperiale o i gioielli della corona, la spada imperiale, che veniva usata durante le incoronazioni, e la sfera imperiale, simbolo del diritto divino. L'aquila bicipite è un simbolo comune in araldica, più comunemente associato con l'Impero Bizantino, il Sacro Romano Impero, l'Impero Russo e i loro stati successori. In araldica bizantina, le teste rappresentano l'imperatore che ha autorità sia su questioni laiche e religiose, e di fronte a Oriente e Occidente per amico del nemico. Inscritto troviamo le parole HUNGAR BOHEM GAL LOD ILL REX A A A, insieme all'anno di emissione.

La produzione 

La zecca austriaca produce valute e coni innovativi da oltre 800 anni, il che la rende una delle più antiche istituzioni di conio in continua produzione al mondo. Si occupa sia del disegno che della coniazione delle monete che produce. Quando, nel 1194, Riccardo Cuor di Leone pagò in riscatto 12 tonnellate d'argento al duca Leopoldo V d'Austria, non solo si assicurò la libertà da un anno di prigionia, ma pose involontariamente le fondamenta della zecca austriaca. Le bellissime monete Ducato d'oro, coniate nel cuore di Vienna, sono molto ricercate da investitori e collezionisti di tutto il mondo, ma anche da coloro che cercano semplicemente un bel regalo adatto ad una persona cara.

La garanzia di qualità della zecca austriaca

Queste monete d'oro estremamente impressionanti e delicate, emesse da una delle più antiche e raffinate zecche del mondo, sono ricercate dai collezionisti sia per il loro eccezionale design che per l'elevata purezza dell'oro fino. Le monete in circolazione hanno prezzi elevati, a seconda delle loro condizioni, mentre le ristampe del 1915 servono anche a scopi commemorativi, essendo gemellate con la storia dell'Impero austro-ungarico.

Vendere monete Ducato

CoinInvest è interessata ad ascoltare chiunque abbia in vendita monete d'oro Ducato. Offriamo tariffe altamente competitive in linea con gli attuali prezzi a pronti di mercato, quindi se siete interessati a vendere i vostri Ducati austriaci contattate un membro del nostro amichevole staff che preparerà un'offerta e confermerà la stessa via e-mail.